"Avevo dedicato molta della mia vita a cercare di non piangere davanti alle persone che mi amavano, quindi sapevo che cosa stava facendo Augustus. Stringi i denti. Guardi in alto. Ti dici che se ti vedono piangere resteranno feriti e tu non sarai altro che una Tristezza nelle loro vite, e non devi essere solo una tristezza, quindi non piangi, e ti ripeti tutte queste cose mentre guardi in alto, verso il soffitto, e poi mandi giù anche se la gola non vuole saperne di deglutire e guardi la persona che ti ama e sorridi."

-Colpa delle Stelle, John Green. (via painmakesyoustrong)
7 note ♕ Reblog 1 giorno fa

"-Augustus Waters era un bastardo che adorava autocelebrarsi. Ma noi lo perdoniamo. Lo perdoniamo non perché avesse un cuore buono in senso figurato quanto quello autentico faceva schifo, non perché ne sapesse di più su come si tiene una sigaretta in bocca di qualunque altro non fumatore della storia, non perché ha ottenuto la sorte di vivere diciotto anni quando avrebbe dovuto viverne di più-
-Diciassette-
-Sto dando per scontato che tu abbia ancora un po’ di tempo, bastardo rompiballe-
-Credetemi- ha ripreso, -Augustus Waters parlava così tanto che sarebbe stato capace di interrompervi al suo stesso funerale. Ed era presuntuoso: buon Gesù, quel ragazzo non si faceva mai una pisciata senza meditare sulle abbondanti risonanze metaforiche dello spreco di liquame umano. Ed era anche vanitoso: non credo di aver mai incontrato una persona fisicamente attraente tanto consapevole di esserlo. Ma vi dico questo: quando gli scienziati del futuro si presenteranno alla mia porta con gli occhi robotici e mi diranno di provarli, io dirò a quegli scienziati di sparire, perché non voglio vedere il mondo senza di lui-"

-Colpa delle stelle, John Green (via libri-cinema)
124 note ♕ Reblog 1 giorno fa

"Io voglio lasciare un segno. Ma i segni che gli umani lasciano troppo spesso sono cicatrici."

-John Green, Colpa delle stelle (via letteredisguardi)
41 note ♕ Reblog 1 giorno fa

"You gave me forever within the numbered days, and I’m grateful."

-The fault in our stars - John Green (via respiroanime)
76 note ♕ Reblog 1 giorno fa
unaragazzadaicapellirossi:

❤ It’s a metaphor ❤

unaragazzadaicapellirossi:

❤ It’s a metaphor ❤


3 note ♕ Reblog 1 giorno fa

"Mi sono sforzata di guardarlo dritto negli occhi, anche se avevano quel tipo di bellezza che rende difficile guardarli."

- Colpa delle stelle (via hoscordatoilmaredeituoiocchi)
7 note ♕ Reblog 1 giorno fa

"Ho davvero pensato che sarebbe morta prima che io avessi avuto il tempo di dirle che stavo per morire anch’io. E’ stato spaventoso: l’incessante aggressione meccanizzata della terapia intensiva. Aveva quest’acqua scura cancerogena che le usciva dal torace. Gli occhi chiusi. Era intubata. Ma la sua mano era ancora la sua mano, ancora calda, con le unghie dipinte di un blu così scuro che sembrava quasi nero e io l’ho tenuta stretta e ho cercato di immaginare il mondo senza di noi e per circa un secondo sono stano una persona abbastanza buona da sperare che morisse in modo da non dover scoprire che stavo per morire anch’io. Ma poi ho chiesto più tempo per poterci innamorare. Il mio desiderio è stato realizzato, suppongo. E le ho lascito la mia cicatrice."

-Augustus Waters (via justali89)
3 note ♕ Reblog 1 giorno fa

"E poi mi sono infilata nel suo letto disfatto, avvolgendomi nel suo piumino come un bozzolo, circondandomi del suo odore. Per sentirlo meglio mi sono tolta la cannula, inspirando ed espirando lui, e l’aroma scivolava via mentre stavo lì stesa, col petto in fiamme, finché non sono più riuscita a distinguere tra dolore e dolore."

-John Green, Colpa delle stelle (via malinconicacronica)
28 note ♕ Reblog 1 giorno fa
bel-culetto:

"lo spazio intorno a noi è svanito, e per uno strano istante ho amato profondamente il mio corpo.."

bel-culetto:

"lo spazio intorno a noi è svanito, e per uno strano istante ho amato profondamente il mio corpo.."


5 note ♕ Reblog 1 giorno fa

siamoincimalmondo:

«Ti posso rivedere?» mi ha chiesto. C’era un tenero nervosismo nella sua voce. Ho sorriso. «Certo.» «Domani?» ha chiesto. «Come corri» ho detto. «Non vorrai sembrare troppo impaziente.» «È ben per quello che ho detto domani» ha detto. «Io vorrei rivederti stanotte. Ma sono disposto ad aspettare tutta la notte e molta parte di domani.»


8 note ♕ Reblog 1 giorno fa
»
Silly Life by: Heloísa Teixeira
Theme by: Heloísa Teixeira